EVENTI 2019


8 DICEMBRE 2019 ore 20.45
TEATRO VERDI PORDENONE

2° memorial Beniamino Gavasso

PAOLO FRESU
DANIELE DI BONAVENTURA

IN VINODENTRO

ACCADEMIA MUSICALE NAONIS
diretta da Valter Sivilotti


Paolo Fresu
: tromba, flicorno, effetti
Daniele Di Bonaventura: bandoneon, direzione

Scarica la cartolina dell'evento:

Fresu-Di Bonaventura_cartolina.pdf

Vinodentro è un percorso musicale che è divenuto film, mediante il quale si mette sapientemente in correlazione il mito di Faust e la passione per il vino.
Può una passione sottile e segreta, guidata dal gusto, dai profumi, dai sapori, portare un uomo normale a perdere l’anima…?

Le composizioni musicali sono affidate alla tromba di Fresu, al bandoneòn e al pianoforte di Di Bonaventura e agli archi dell’Orchestra dell’Accademia Musicale Naonis diretti dal maestro Valter Sivilotti che completeranno il quadro musicale affiancando il duo sul palco del Teatro Verdi a Pordenone, in occasione del secondo memorial dedicato a Beniamino Gavasso, fondatore dell’Accademia Musicale Naonis.
Quello del trombettista sardo e del bandoneonista marchigiano è un sodalizio ben rodato, artefici di un dialogo in musica nel segno degli strumenti ad aria e di un lirismo dagli aromi mediterranei; un incontro sul filo dell'intimismo e di un fecondo interplay, fra jazz, tango, richiami alla tradizione sarda, musica sacra e operistica.
Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura sono due fra i jazzisti più interessanti della generazione maturata nel corso degli anni ’90, largamente apprezzati, non solo in Italia, per le loro rare qualità artistiche. Jazzisti curiosi, aperti alle più diverse esperienze musicali, a partire da quelle legate ai loro rispettivi luoghi d’origine, la Sardegna e le Marche. Si sono imposti, oltre che per la loro indiscutibile tecnica strumentale, per un non comune talento compositivo, che li porta a prediligere il ruolo di leader in progetti sempre nuovi e stimolanti.



PAOLO FRESU
, nato a Berchidda nel 1961, oltre a guidare da quasi trent’anni un quintetto che non ha mai variato i suoi componenti (Tino Tracanna, Roberto Cipelli, Attilio Zanchi ed Ettore Fioravanti), privilegia nell’ultimo periodo la formula del duo, a lui particolarmente congeniale, che lo vede affiancato a Omar Sosa e Ralph Towner, Ludovico Einaudi e Uri Caine. Si è avventurato spesso e volentieri anche al di fuori dello stretto ambito jazzistico, trovandosi a dialogare con, fra gli altri, attori–scrittori come Stefano Benni, Marco Paolini e Lella Costa.



DANIELE DI BONAVENTURA
, nato a Fermo nel 1966, ha compiuto regolari studi classici, diplomandosi in composizione. Ha messo il pianoforte e il bandoneòn al servizio di musicisti del calibro di Rita Marcotulli e Peppe Servillo, Miroslav Vitous e Javier Girotto. Collabora stabilmente con il Vertere String Quartet, con cui ha anche registrato. Ha inciso recentemente un disco omaggio ad Astor Piazzolla con moti ospiti importanti, album uscito in allegato al numero di settembre 2012 del mensile specializzato Musica Jazz.



BIGLIETTI
 
Teatro Verdi Pordenone (in vendita a partire dal 25 novembre 2019)
dal lunedì al venerdì 16.00 – 19.00 / il sabato 10.00 - 12.30 e 16.00 - 19.00
Prezzi: platea € 25,00 / 1^ galleria € 20,00 / 2^ galleria € 18,00

VIVATICKET (online)

https://www.vivaticket.it/ita/event/paolo-fresu-daniele-di-bonaventura-e-accademia-musicale-naonis/141338 
e presso i punti vendita autorizzati vivaticket



INFORMAZIONI

Accademia Musicale Naonis
cell. 338 7556399 / www.accademianaonis.it /accademianaonis@gmail.com /
Facebook: @AccademiaMusicaleNaonis

Teatro Comunale Giuseppe Verdi
viale Martelli 2, Pordenone / tel. 0434 247624 / biglietteria@comunalegiuseppeverdi.it



un progetto di
Accademia Musicale Naonis

in collaborazione con
Associazione Controtempo
Il volo del jazz
Pannonica

con la partecipazione di
VocinVolo
Ritmea

con il sostegno e il patrocinio di
Regione Friuli Venezia Giulia
Comune di Pordenone
Comune di Fontanafredda
Fondazione Friuli
Crédit Agricole


23 NOVEMBRE 2019 ore 20.30
CHIESA S. ANTONIO DI PORCIA
TRA LE FIAMME
CONCERTO 

con la partecipazione di:
Orchestra dell’Accademia Musicale Naonis su strumenti originali
Ensemble La Rusticanza, studenti della Schola Cantorum Basiliensis
Vera Hiltbrunner, Soprano
Giulio Tanasini, Viola da Gamba
Enrico Coden, Taja Meznarič, Traversiere
Nicola Mansutti, Primo Violino

ALBERTO GASPARDO, Organo e Maestro di Concerto
Scarica la locandina del Festival:

TraLeFiamme_locandina.pdf

In seguito alla costruzione del nuovo organo Zanin, la chiesa parrocchiale di Sant’Antonio di Porcia vorrebbe affermarsi come un nuovo centro di divulgazione musicale a livello regionale. Infatti, data la pregevole fattura dello strumento e vista la grande affluenza di pubblico ai diversi concerti organizzati in loco, si ritiene opportuno storicizzare, con cadenza annuale, l’importante evento dello scorso 4 novembre: il concerto inaugurale dell’organo.

Tra le fiamme vuole dunque essere il primo progetto di questa storicizzazione. Il programma è stato ideato dall’organista Alberto Gaspardo, purliliese di Sant’Antonio, ora alla Schola Cantorum Basiliensis, una delle capitali mondiali degli istituti specializzati nella musica antica. L’obiettivo principale di questa proposta di concerto è quello di esaltare le caratteristiche timbriche dell’organo Zanin sia in veste di strumento solistico, con il corale di Bach “Nun komm, der Heiden Heiland”, BWV 659, che di solista affiancato all’orchestra, attraverso il concerto di Händel per Organo e Orchestra d’archi in Re minore, op. 7 n. 4. L’organo sarà ancora protagonista, ma in veste di accompagnatore al basso continuo, nella cantata “All’ombra di sospetto” di Antonio Vivaldi. Il pubblico presente avrà inoltre la possibilità di apprezzare i virtuosismi Händeliani della cantata “Tra le fiamme”. In questo brano, il soprano duetta ininterrottamente con la viola da gamba, in dialogo con due traversieri e accompagnati dall’orchestra Naonis su strumenti originali. In questo caso, l’ensemble sarà diretto da Gaspardo direttamente dal nuovo clavicembalo copia di un Giusti del 1679 realizzato dai Fratelli Leita di Prato Carnico nell’ottobre del 2019.

Interessante e degna di nota è la collaborazione dei musicisti locali dell’Accademica musicale Naonis con altri provenienti dalla prestigiosa accademia di Basilea: questa cooperazione diventa motivo di crescita professionale per gli artisti e una opportunità unica per il pubblico di poter assistere ad un concerto di musica barocca eseguita filologicamente e su strumenti dell’epoca.


PROGRAMMA:
G. F. HÄNDEL (1685 - 1759)
- Concerto per Organo e Orchestra d’archi in Re minore, op. 7 n. 4
- Adagio - Allegro così così - Organo ad libitum - Allegro

A. VIVALDI (1678 - 1741)
All’ombra di sospetto, RV 678

J. S. BACH (1685 - 1750)
Nun komm, der Heiden Heiland, BWV 659

G. P. TELEMANN (1681 - 1767)
- Triosonata per Flauto, Viola da Gamba e Basso continuo, TWV 42 : g 15
- Vivace - Cantabile - Vivace

G. F. HÄNDEL (1685 - 1759)
- Tra le fiamme, HWV 170

INGRESSO LIBERO

con il patrocinio e sostegno di
Città di Porcia - Assessorato alla Cultura
Regione Friuli Venezia Giulia
Friulovest Banca - Credito Cooperativo
Fondazione Friuli


27 OTTOBRE 2019 ore 17.00
CHIESA DI S. PIETRO MARTIRE UDINE
FESTIVAL UDINE CASTELLO

Sesta edizione per il Festival Udine Castello, rassegna organizzata dagli Amici della Musicadi Udine. Quattro appuntamenti all’insegna delle culture e dei grandi interpreti. La prerogativa dell’imminente è il confronto tra le varie culture musicali. In particolare, i concerti che si svolgeranno in Castello saranno dedicati a Thailandia, Cina, Croazia e Australia. La rassegna si chiude domenica 27 ottobre, alle ore 17.00, nella Chiesa di San Pietro Martire. Protagonisti Luisa Sello & Friends, formazione che riserva sempre liete sorprese. Tra gli artisti annunciati, l’Accademia Musicale Naonis e l’Ensemble Donatello diretti da Michael Woods, con solisti Maria Safariants (violino) e Derek Jones (flauto) per interpretare musiche di Antonio Vivaldi, Tomaso Vitali, Valter Sivilotti, Percy Grainger.

Scarica la locandina del Festival:

FestivalCastelloUdine_locandina.pdf

23 OTTOBRE 2019 ore 20.45
TEATRO VERDI PORDENONE
STABAT MATER
prima esecuzione assoluta

Sarà la prima assoluta dello Stabat Mater di Valter Sivilotti, compositore friulano e direttore artistico dell'Accademia Musicale Naonis, ad inaugurare mercoledì 23 ottobre al Teatro Verdi di Pordenone la mostra dedicata al pittore rinascimentale Giovanni Antonio de' Sacchis detto "Il Pordenone". Il concerto si avvarrà di importanti collaborazioni quali: Conservatorio J. Tomadini di Udine, l'Accademia Musicale Naonis,  l'Accademia giovanile del Coro FVG, il soprano Franca Drioli e ArteVoce Ensemble. Alla serata sarà presente Vittorio Sgarbi, in qualità di relatore, assieme a Caterina Furlan, in collaborazione con il Comune di Pordenone e l'assessore alla Cultura Pietro Tropeano.
Vai al sito del Comune di Pordenone >>>


29 SETTEMBRE 2019 ore 19.00
CINECITY LIGNANO SABBIADORO
GENIUS. IL LEONARDO RITROVATO

Quest'anno si celebrano i 500 anni dalla scomparsa del genio rinascimentale di Leonardo da Vinci, avvenuta il 2 maggio 1519. Per commemorare quest'anniversario Zerorchestra  propone un film muto – l’unico in realtà sopravvissuto – dedicato all’artista e scienziato: si tratta di Leonardo da Vinci realizzato nel 1919 e diretto a quattro mani dai registi Mario Corsi e Giulia Cassini-Rizzotto. Per l'occasione viene riproposto con una nuova partitura musicale composta da Paolo Furlani e l’esecuzione dal vivo che vedrà coinvolti musicisti della Zerorchestra, dell’Accademia Musicale Naonis di Pordenone e dell’Associazione per la Musica e la Danza anticadi Venezia.

Scarica la locandina e la cartolina:

Genius_Leonardo_locandina.pdf
Genius_Leonardo_cartolina.pdf

5 AGOSTO 2019 ore 21.30
PIAZZA CASTELLO VALVASONE
ATOM HEART MOTHER

Il castello di Valvasone sarà il palcoscenico naturale per il concerto evento dell’Accademia Musicale Naonis insieme ai Pink Size e al Coro del Friuli Venezia Giulia. Sarà riproposta l’intera suite dei Pink Floyd Atom Heart Mother in una magica notte di musica in uno dei Borghi più belli d’Italia.

Info e prevendita biglietti:
Biglietto unico - posto a sedere - 10 euro

Ufficio IAT Valvasone Arzene
tel. 0434 898898 - cell. ‭375 6326397‬
info.valvasone@gmail.com
Aperto dal martedì alla domenica 10.00-13.00 e 15.00-18.00 (lunedì e giovedì pomeriggio chiuso)

Vivaticket
https://www.vivaticket.it/…/locat…/piazza-del-castello/19509


23 GIUGNO 2019 ore 16.00
CHIOSTRO BIBLIOTECA PORDENONE
OSTINATO: CONCERTO PER QUATTRO PIANOFORTI

Domenica 23 Giugno saremo protagonisti della prima edizione di Piano City Pordenone con un un concerto gratuito nella magica cornice di un ex convento domenicano: al pianoforte quattro allieve del maestro Kropfitsch, uno dei più importanti pianisti europei. Dalle 17:00 nel chiostro della Biblioteca civica di Pordenone:
Scarica il programma completo:

Pianocitypn-programma.pdf

SCADENZA
15 GIUGNO 2019
SECONDO CONCORSO INTERNAZIONALE DI COMPOSIZIONE ORGANISTICA

Associazione Canzoni di Confine in collaborazione con Accademia Musicale Naonis di Pordenone, al fine di richiamare l’attenzione sull’opera pittorica di Antonio De' Sacchis detto Il Pordenone, organizza un concorso mirato alla composizione di nuovi brani musicali ispirati alle opere dell'artista e presenti in Regione.
Scadenza 15 giugno 2019
Scarica il bando:

AMN_Bando_Organo_IT.pdf
AMN_Bando_Organo_UK.pdf
AMN_Bando_iscrizione.pdf

19 MAGGIO 2019 ore 16.00
FABBRICA OROBIA MILANO
PIANO CITY MILANO: OSTINATO NELLA FABBRICA OROBIA 15

Accademia Musicale Naonis di Pordenone, in collaborazione con AIM, nella bellissima cornice di Fabbrica Orobia, con la proposta di quattro pianoforti che suonano in simultanea e attraverso l’esecuzione di un programma ricercato, vuole richiamare l’idea di forza e velocità per offrire al pubblico un’esperienza multisensoriale.

Elaborazioni e arrangiamenti VALTER SIVILOTTI
Maestro concertatore JHOANNES KROPFITSCH
Scarica la locandina:

AMN_PianoCityMilano.pdf