> STORIA

L’Orchestra dell’Accademia Musicale Naonis di Pordenone fondata nel 1998,  la cui direzione artistica è affidata al maestro Beniamino Gavasso e presieduta dal maestro Ermanno Giacomel, al suo diciannovesimo anno di attività,  è unanimemente riconosciuta fra le più rappresentative orchestre regionali. Composta da musicisti provenienti dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dal vicino Veneto,  nel suo curriculum può vantare numerose collaborazioni con solisti e direttori di fama internazionale.

Ha visto il suo debutto nel 1998 con la messa in scena della “Serva Padrona” di Pergolesi e del “Maestro di Cappella” di Cimarosa, entrambe le opere dirette dal maestro Alberto Pollesel. Ha realizzato concerti in coproduzione con Carnia Armonie, Festival Internazionale di Portogruaro per cinque anni consecutivi, Festival Internazionale Chitarristico di Pordenone, Fondazione Santa Cecilia di Portogruaro, Rassegna Vocalia di Maniago, Associazione Ensemble Armonia, Festival Pianistico di Pordenone, Associazione Canzoni di Confine, Concorso internazionale “Astor Piazzolla” di Udine e MittelFest, dove nel 2009, con lo spettacolo più celebrato del Mittelfest diretto dal maestro Sivilotti e replicato al Teatro Verdi di Gorizia, ha eseguito un tributo al grande  ballerino russo Nuraiev “Voglio essere Libero”, balletto a cui  il Teatro nazionale di Roma ha assegnato il premio Anita Bucchi per la miglior musica per balletto italiana del 2009. Ha inaugurato le aperture dei Teatri di Gradisca d’Isonzo e di Portogruaro.

Nel Dicembre 2012 sotto la direzione di Davide Pittis è stato eseguito “ l’Oratorio di Natale” di Respighi e la Sinfonia del nuovo mondo di Dvorak a Gemona e a Udine.

Ha collaborato con importanti direttori tra i quali Emil Saul, Enrico Bronzi, Claire Gibaaut (assistente di Claudio Abbado), Federico Mondelci, Valter Sivilotti, Davide Pittis.

Ha accompagnato noti solisti e cantanti tra i quali Konstantin Bogino, Pavel Vernikov,  Manuel Barrueco, Enrico Bronzi, Paolo Pegoraro, Gianpaolo Bandini, Fabio Sperandio., Gianni Della Libera, Dino Sossai, Caludio Zancopè, Sonia Dorigo, il duo flauto e arpa Marcossi Tassini, e il miglior musicista jazz europeo Francesco Bearzatti.


Descrizione immagine

Con le corali “Vincenzo Ruffo” di Sacile, “Città di Pordenone”, “Città di Conegliano”, Coro Zoltan Kodaly, Coro Romatino, Coro di Gemona, “Piccoli Cantori Vittorino da Feltre”, “Piccoli Cantori di Trieste” e la “Corale San Vitese” ha eseguito diverse produzioni, fra le quali la “Cantata a San Nicola” di Britten, il “Te Deum Laudamus” di Dvorak, la “Fantasia Corale op.80”di Beethoven e la “Messa dei bambini” di Rutter sotto la direzione di Alberto Pollesel.

In varie occasioni ha collaborato con l’Associazione Cinemazero di Pordenone eseguendo in versione sinfonica, le colonne sonore di grandi film, brani di musical e brani di musica leggera.

Nell’ambito della musica leggera ha lavorato con Antonella Ruggiero, il Banco del Mutuo Soccorso, Alice, Giusy Ferreri, Neri Marcorè. Con Enzo Iachetti ha collaborato al Folkest a Spilimbergo,  al Teatro Duse di Bologna e al Teatro Comunale di Gorizia nello spettacolo “chiedo Scusa al signor Gaber”. Nel 2013 l’Orchestra ha accompagnato Gigliola Cinquetti in un grande concerto presso il Teatro Nuovo di Verona e nella tournée estiva in Colombia nelle città di Medelin e Bogotà davanti a seimila spettatori. Nel 2016 ha lavorato in turnee in Friuli Venezia Giulia con Simone Cristicchi nello spettacolo "La Buona Novella", un omaggio al grande cantautore De Andrè. Nel dicembre dello stesso anno ha co-organizzato lo spettacolo-testimonianza dal titolo "Mogol presenta Mogol" al Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone, alla presenza di Mogol stesso.

In collaborazione con l’Orchestra giovanile Arrigoni di San Vito al Tagliamento è stata eseguita l’opera Omnia per violino e orchestra di Mozart, l’opera Omnia per violino e orchestra di Beethoven sotto la direzione artistica del grande violinista russo Pavel Vernikov ed il Requiem di Mozart a Lignano, a Rosazzo e a Cordenons. A Pordenone, al Teatro Verdi, ottenendo il tutto esaurito,  l’orchestra ha reso omaggio a Giuseppe Verdi eseguendo brani tratti dalle sue opere in collaborazione con il Coro Filarmonico Veneto e avvalendosi del soprano Roberta Canzian, del basso Roberto Rosalen e del tenore Cristian Righi. In Abbazia a Sesto al Reghena l’Orchestra, in grande formazione,  ha eseguito musiche di Monsignor Liberto.

Descrizione immagine

Nel 2015 e 2016 ha eseguito diversi concerti tra i quali: il Requiem di Mozart in collaborazione con il coro Città di San Vito, la Corale di Rauscedo, l'Ensemble Armonia di Cordenons e l'Accademia d'Archi "Arrigoni" di S. Vito al T.; un Concerto d'Operetta presso il Teatro Zancanaro di Sacile in collaborazione con il Rotary Club Sacile e Maniago Spilimbergo; ha accompagnato lo spettacolo Dario Vergassola. La ballata delle acciughe, messo in scena a Fagagna e Talmassons; ad ottobre 2015 ha invitato gli artisti internazionali Daniele D'Agaro e Aki Takase che si sono esibiti in un magistrale concerto jazz a Sacile; a dicembre ha organizzato, in collaborazione con l'Ensemble Armonia di Cordenons, il concerto Suggestioni dal Messiah di G.F. Händel e in diverse date e location ha proposto il concerto Nativitas Mundi in collaborazione con Artevoce Voice Academy.

Nel febbraio del 2016 ha messo in scena Il Maestro di Cappella di Cimarosa presso il Teatro Zanzanaro in collaborazione con il Rotary Club Sacile e Maniago Spilimbergo; successivamente, in collaborazione con l'Associazione Canzoni di Confine e la cooperativa culturale Maja di Gorizia ha presentato Carmina Balcanica (Aghe.Voda.Ujë), tributo ad Arsen Dedič su musiche originali del m° Valter Sivilotti; ad Azzano Decimo ha allestito il concerto dedicato a due grandi maestri quali Igor Stravinskij e Ludwig van Beethoven, rispettivamente con Histoire du Soldat e Sinfonia n.1; a Mossa e a Cormòns, in collaborazione con il Coro Natissa, ha portato il concerto Quando la radio...; sempre in collaborazione con il Coro Natissa, per il quarantennale della strage del terremoto in Friuli ha organizzato, ad Aquileia, il concerto Ventunozerosei; a maggio il concerto a Udine in Omaggio al Maestro Nando Toso, dove sono state eseguite composizioni inedite a cura del m° Valter Sivilotti. In estate si è esibita nel concerto Cantastelle nell'ambito de La Notte Romantica nei Borghi più belli d'Italia a Cordovado e con un concerto-progetto dal titolo La Grande Bellezza in Musica - La speranza e la ricostruzione: dal Friuli 1976 ad Amatrice 2016 a Cordenons (Pn). L'anno 2016 si chiude con due importanti eventi: la tourneé friulana con Simone Cristicchi in La Buona Novella, omaggio al cantautore De Andrè, e lo spettacolo di solidarietà MOGOL presenta MOGOL con la partecipazione del grande artista Mogol al Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone. Augurano buone feste con il Gran Concerto di Natale a Cordenons (Pn), un omaggio al compositore John Rutter.

Descrizione immagine

Il 2017 si caratterizza per altrettanti importanti progetti musicali: dalla continuazione della tourneè con Simone Cristicchi in La Buona Novella (Cormons, Zugliano, Bologna, Pordenone e Gorizia) ai concerti per il raduno a Pordenone dei Bersaglieri (giugno) e dei Carristi (settembre). Nel marzo del 2017, a Zoppola, un bell'omaggio alle donne con il coinvolgimento della campionessa alle paraolimpiadi del 2016 Giada Rossi. In estate spicca il concerto Tre Tenori per Sacile organizzato dal Rotary Club Sacile Centenario con la partecipazione straordinaria dei tenori della Scala di Milano: Luigi Albani, Luca Di Gioia e Andrea Semeraro. Ad ottobre un concerto dal titolo Musiche della Grande Guerra del Medio Friuli in occasione del centesimo anniversario della battaglia di Flambro. L'anno si chiude con l'esecuzione della Misa a Buenos Aires di Palmeri (Sacile, Cordenons e Conegliano nel gennaio 2018).

Nel 2018 un grande progetto si realizza con la direzione del m° Alberto Pollesel: l'esecuzione per orchestra, coro e band della celebre suite Atom Heart Mother dei Pink Floyd. A Pordenone è un grande successo di pubblico e critica che si replica anche a Sacile nel maggio dello stesso anno. Continua la tourneè con Simone Cristicchi in La Buona Novella (Tolmezzo). A marzo l'Accademia Naonis organizza un concerto, suggestivo e partecipato, per quattro pianoforti in collaborazione con Musik und Kunst Privatuniversität della città di Vienna dal titolo Ostinato nella Centrale Idroelettrica "A. Pitter" a Malnisio. Nel 2018, l'Accademia Musicale Naonis contribuisce anche alla realizzazione dello spettacolo Mamui nato da un'idea di Valter Sivilotti e Franca Drioli e, in collaborazione con l'associazione, Canzoni di Confine presenta a Spilimbergo e Cividale del Friuli lo spettacolo Raccontar Canzoni, un recital di e con Giò di Tonno, artista di fama internazionale, portato alla ribalta nello musical Notre-Dame de Paris di Riccardo Cocciante.

Descrizione immagine

Il 29 marzo 2018 l'Accademia Musicale Naonis ha salutato Beniamino Gavasso: grande amico, direttore artistico e fondatore dell'Accademia. I figli e Adriana, moglie e anima dell'Accademia assieme a Beniamino, lasciano questo messaggio:


Desideriamo davvero ringraziare tutte le persone che in questo difficile periodo sono state vicino a noi e hanno salutato Beniamino con la presenza fisica, i messaggi e il pensiero. 

Grazie per essere stati con noi in Duomo a Pordenone, abbiamo sentito il vostro calore e la vostra commozione. 

Soprattutto davvero GRAZIE all'ORCHESTRA NAONIS, a tutti i musicisti e ai direttori, che hanno accompagnato in modo speciale Beniamino lungo il suo ultimo viaggio musicale. E' stato il massimo che un musicista potesse avere. 

La famiglia, l'orchestra e la musica: la vera essenza di vita di Beniamino! 



GRAZIE a tutti.
Adriana e i figli Simonetta e Mattia

Descrizione immagine
Bookmark and Share

Accademia Musicale Naonis

Via Lancieri Monferrato, 9 

33170 Pordenone

accademianaonis@gmail.com

P.IVA e C.F. 01375400932